Home

Sei alla ricerca di alimenti che ti facciano stare veramente bene?

“Perché continuare a usare del sale comune (raffinato) quando puoi usare tutti i giorni un sale puro, non trattato, che ti fa stare davvero meglio?”

 

Se anche tu sei convinto che per stare bene e in salute si debba cominciare col scegliere i cibi giusti, sani e ricchi di elementi nutritivi, allora prova a fermarti un attimo e pensa al sale:


E’ uno degli elementi principali nella dieta quotidiana di chiunque. Non ci pensiamo mai ma lo troviamo dappertutto, in qualsiasi alimento e se manca – o ce n’è troppo – ce ne accorgiamo subito. Siamo abituati a considerarlo come un semplice condimento, un prodotto comune di poco prezzo che serve a insaporire le pietanze; bianco e di forma cubica, macinato più o meno finemente.                             Ma in realtà non è così!

Esistono molti tipi di sale,con colori e proprietà differenti

 

Il sale non è tutto uguale. Ne esistono di molti tipi, di diversa provenienza, con colori e proprietà diverse tra loro: ogni parte della Terra ha il suo tipo di sale.

 

 

Quello che noi tutti conosciamo è bianco ed estratto dal mare: l’acqua marina viene raccolta nelle saline e fatta evaporare, facendo affiorare così il sale, che successivamente viene trasportato in raffineria, lavato, depurato e spesso “condito” con antiagglomeranti chimici per evitare che assorba umidità e formi fastidiosi grumi. Siamo sicuri che tutti questi passaggi lo rendano migliore?

 

Come detto sopra, esistono altri tipi di sale che non provengono dal mare, ormai tanto o poco inquinato, ma dalle miniere: milioni di anni fa, con l’ascesa di numerose catene montuose, ampi specchi di mare sono rimasti intrappolati sulla terraferma. Un po’ alla volta l’acqua è evaporata, lasciando depositati il sale e tutti gli elementi nutritivi che essa conteneva. Perciò questo tipo di sale è più puro, oggi viene estratto dal suolo quindi è incontaminato come al momento del suo deposito.

 

Ci sono ovviamente diversi siti di estrazione di sale sparsi un po’ in tutta la Terra, ma una in particolar modo è grande e contiene un sale pregiato, puro, ricco di un ampissimo spettro di microelementi: è il sale cristallino estratto alle pendici dell’Himalaya, più conosciuto come SALE ROSA DELL’HIMALAYA. L’unico che unisce al cloruro di sodio altri 84 oligoelementi, tutti quelli di cui abbiamo bisogno, nelle giuste proporzioni.

Il sale rosa cristallino dell’Himalaya è il più puro e completo sale della Terra

Ancora più importante, il sale rosa non è raffinato, cioè non è trattato chimicamente in alcun modo: viene estratto, selezionato, lavato in soluzione satura per togliere polvere ed eventuali residui, macinato e impacchettato. Non ha nessuna aggiunta di antiagglomeranti o altri componenti chimici. 


Grazie a queste sue caratteristiche è il più puro e completo sale della Terra, particolarmente adatto all’uso alimentare:

  • ha un sapore più rotondo, meno aggressivo rispetto dal sale da cucina: non copre i sapori degli altri cibi, ma li sottolinea e li esalta
  • è velocemente assimilabile dall’intestino
  • non è puro cloruro di sodio, che attira l’acqua e fa ritenzione idrica, ma grazie ai sali minerali che contiene non crea troppa ritenzione di acqua.

.

Ma non è tutto…

Il sale rosa, grazie alla completezza delle sue informazioni vitali, è utilissimo per molti usi diversi, non solo quello alimentare:

  1. ottimo condimento in cucina
  2. eccellente conservante, tanto che le migliori industrie alimentari lo preferiscono al sale tradizionale per la preparazione di prodotti pregiati di media e lunga scadenza
  3. ricercato per le cure estetiche e i trattamenti di bellezza ad esempio scrub corpo, peeling, massaggi, lettini di sale
  4. ottimo integratore salino per animali di grandi dimensioni, come ad esempio i cavalli, che avendo un senso del gusto molto sviluppato lo preferiscono al sale tradizionale anche se aromatizzato
  5. indicato per preparazioni idrosaline da utilizzare nella prevenzione e nella cura di comuni disturbi come raffreddore, dermatite, congiuntivite, verruche,…

Massaggio con sale rosa dell’Himalaya

 

La soluzione idrosalina

Ovvero sale sciolto in acqua: se ben usato è un potente e naturale alleato per la prevenzione delle più comuni malattie e un ottimo aiuto nella loro cura. L’acqua infatti ha la capacità di arrivare anche nei punti più difficili e il sale è disinfettante e cicatrizzante. Per questo è molto importante avere sempre a disposizione un vaso, possibilmente di vetro, con del sale dentro e dell’acqua di buona qualità.

  1. In un vaso mettere del sale rosa a pezzettoni
  2. riempire il vaso fino all’orlo di acqua di buona qualità
  3. lasciare riposare almeno per un’ora

Vaso di vetro con soluzione satura di sale rosa dell’Himalaya

.

Il sale andrà a saturare l’acqua con una percentuale del 26%, quindi finché il sale sarà visibile nel vaso la soluzione idrosalina sarà del 26%. Da qui si potrà prelevarne piccole dosi da utilizzare per infinite applicazioni. Ecco di seguito qualche esempio:

        • diluito all’1% per risciacqui agli occhi e al naso
        • diluito al 5% per bagni, inalazioni, pediluvi
        • pura, imbevendo una garza sterile, da appoggiare su verruche e funghi

 

In realtà la soluzione idrosalina può essere utilizzata per qualsiasi tipo di disturbo, fastidio o malattia, come ben spiegato in alcuni libri.

 

Sale e calore

La combinazione di questi due elementi, sale rosa e calore, danno vita ad alcune reazioni molto importanti che possono aiutarci concretamente al mantenimento quotidiano del nostro benessere.

 

Le lampade di sale

In parole semplici, nell’aria esistono ioni negativi e ioni positivi che sono i responsabili della carica elettrostatica di un ambiente. Se i due sono in equilibrio fra loro, ci sentiamo bene e respiriamo bene. Ma se una delle due cariche prende il sopravvento la situazione si squilibra e possono insorgere diversi problemi come irritabilità, sonnolenza, mal di testa.

 Apparecchiature comuni come elettrodomestici, tv, radio, computer quando sono in funzione emettono molti ioni positivi, mentre le lampade di sale accese e riscaldate dalla lampadina al loro interno emettono ioni negativi che quindi vanno a compensare l’elettrostaticità dell’aria. Oltre a questa utilissima funzione, il colore del sale rosa dona una gradevolissima luce ambrata, molto rilassante e avvolgente.

 

Cuscini di sale

Sono veri e propri cuscini di diverse dimensioni e forme, imbottiti esclusivamente di salerosa dell’Himalaya e rivestiti all’esterno di morbida spugna di cotone. Possono essere usati a temperatura ambiente o freddi, ma sprigionano il loro massimo potenziale se utilizzati a caldo: in caso di botte, stiramenti, crampi, cervicali, dolori alla schiena, eccc. Sono molto utili per il calore secco che emanano, che scioglie rapidamente il dolore e lascia a lungo una sensazione di benessere dovuta alla capacità igroscopica (cioè di attirare a sé l’acqua). Inoltre il sale trattiene a lungo il calore, quindi si avrà tutto il tempo necessario a trattare la zona interessata.

 

A tutti questi benefici vanno aggiunti quelli derivati dalle frequenze bioenergetiche vitali del sale rosa: la sua purezza mantiene inalterata tutta la sua forza vitale, misurabile con appositi strumenti messi a punto dalla biofosica, scienza ancora giovane ma in costante crescita come numero di sperimentazioni e scoperte.

 

Dunque se anche tu sei convinto che una scelta consapevole e informata sia il primo passo per la ricerca del prioprio benessere

vai alla pagina acquista

 e prenditi cura fin d’ora di te e della tua famiglia!

 

Comments are closed.