Cuocere su piastre di sale rosa

Qualche settimana fa su una nota stramissione di RAI 1 , Line Verde Orizzonti Estate, è stato affrontato il tema del sale e in particolar modo la cottura su piastre di sale rosa dell’Himalaya. Riproponiamo qui sotto l’estratto. Per chi volesse avere qualche informazione i più sulle piastre di sale o le volesse provare in prima persona invitiamo a visitare questa pagina: http://www.lampadedisale.com/acquista-3   (vedi verso il fondo della pagina).

Buona visione!

Cuocere su piastre di sale

Posted in Ricette con il Sale Rosa | Comments Off

Le grotte di sale

Le grotte di sale in Italia stanno suscitando un interesse sempre maggiore: l’ultima moda di centri benessere, SPA e hotel di classe sembra essere quella di crearsi un opportuno spazio dove poter allestire una grotta di sale. Per fortuna questa ultima moda e i reali benefici per la salute delle persone coincidono.

Stiamo assistendo alla nascita di grotte di sale praticamente un po’ ovunque nella nostra penisola, e l’interesse per questa forma di medicina alternativa cresce di giorno in giorno.

La grotta di sale potrebbe essere definita come una stanza fatta di sale: le pareti sono rivestite di sale, spesso con bellissimi effetti visivi; il pavimento è ricoperto di sale macinato; il soffitto è fatto di sale. Ma tutto questo non basta. E’ il microclima che viene creato all’interno della stanza ad avere il ruolo più importante. Infatti il tasso di umidità e la temperatura costanti creano un ambiente ideale per rilassarsi e assorbire al massimo tutti i benefici dell’oro bianco. Attraverso un micronizzatore il sale viene polverizzato e disperso nell’aria, in particelle piccolissime facilmente assorbibili dalla pelle e dai polmoni. I benefici sono notevoli e tutti possono notarli: mezzora di seduta ha lo stesso effetto di giorni di permanenza al mare.

Spesso le grotte di sale sono attrezzate anche con giochi per bambini, per i quali sono particolarmente indicate dato che sono i più soggetti a contrarre malattie infettive. I piccoli si divertono molto a usare il sale cosparso nel pavimento come se fosse sabbia. Quindi non è raro vedere mamme comodamente sdraiate nelle poltrone mentre i loro bambini giocano incuriositi con sale, palette e secchielli.

E’ stato più volte provato che le grotte di sale migliorano notevolmente la salute delle vie respiratorie: mucose, bronchi e polmoni. L’effetto benefico del sale quindi si fa sentire in particolare sulle persone che soffrono di raffreddore, asma, bronchiti e polmoniti. Tuttavia sono stati riscontrati effetti benefici anche per altre patologie di tipo dermatologico, un miglioramento diffuso a tutto l’apparato gastro-intestinale e un valido aiuto contro ipertensione e stress.

 

Di seguito proponiamo un elenco di Grotte di Sale già presenti in Italia. Aspettiamo le vostre segnalazioni per poter dare a tutti la possibilità si sapere dove recarsi!

(AP) SAN BENEDETTO DEL TRONTO   www.clinicadelsalesbt.it

(AR) ORTIGNANO RAGGIOLO www.oasidisale.it

(BS) CONCESIO www.thesunstore.it

(BS) FLERO www.bellessereflero.it

(BS) MANERBIO www.areabeauty.com

(BZ) SCILIAR www.hotelturm.it

(CN) SANTO STEFANO BELBO www.relaissanmaurizio.info

(MC) MONTEFANO www.grottadisalegalos.com

MACERATA  www.grottadisalemyavenere.it   -  una delle poche in Italia ad usare esclusivamente sale rosa dell’Himalaya

MILANO  www.biohima.com

MILANO www.saleesalute.it

MILANO www.halosal.com

(PS) MONTECATINI TERME www.hotelcolumbia.it

ROMA www.endlessbeauty.it

ROMA www.salbea.it

(TN) MADONNA DI CAMPIGLIO www.spinalehotelcampiglio.it

(TN) RIVA DEL GARDA www.hotelvillanicolli.com

(TV) SPRESIANO www.grottagalos.it

VARESE www.adpersonamspa.com

VERONA www.halot.it

(VI) ALTE DI MONTECCHIO MAGGIORE www.lagrottadisale.info

(VI) BASSANO DEL GRAPPA  www.stanzadelsale.it

 

Posted in Eventi | Tagged | Leave a comment

Intervista alla dott.ssa Hendel – parte 1

 

Di seguito una intervista alla dott.ssa Hendel, esperta di Sale cristallino dell’Himalaya, autrice del libro Acqua e Sale – Inesauribile fonte di vita. In questa breve intervista la dottoressa spiega le differenze tra il sale rosa e il comune sale da cucina e perchè non si trovi spesso in commercio.

Per chi non conosce l’inglese riportiamo in fondo la traduzione in italiano.



TRADUZIONE:

Ci può spiegare la differenza principale tra il sale dell’Himalaya e il sale da cucina normale?

C’è molto da dire! C’è una grande differenza perchè il sale cristallino dell’Himalaya è un sale naturale e contiene tutti i principi vitali del mare primordiale, dove erano già presenti gli elementi che successivamente diedero origine alla vita. Il sale da cucina invece ha soltanto 2 elementi: il cloruro di sodio puro unito a una mistura di altri componenti chimici antiagglomeranti. Sono cose chimiche, mentre il sale cristallino dell’Himalaya è arricchito naturalmente, e questo è molto più salutare per l’uomo. Contiene molti oligoelementi, ma sono stati assorbiti dentro le molecole di sale; sono gli stessi presenti nel nostro corpo, esattamente nella stessa percentuale.

Quindi la sua composizione è moto simile a quella del nostro corpo

La sua composizione è molto simile a quella contenuta nel nostro corpo perchè noi, come esseri viventi, ci siamo sviluppati da quello stesso mare primordiale e abbiamo la medesima composizione nel nostro sangue e nei nostri liquidi corporei. E’ come il mare primordiale, noi siamo composti di questo.

Questo sale ha in sé molti oligoelementi…

Si, non è soltato cloruro di sodio puro. Contiene molti diversi minerali già contenuti nel nostro corpo.

Un’ultima domanda: perchè non si trova spesso in commercio?

E’ una buona domanda: perchè il sale bianco raffinato viene usato principalmente nell’industria. Il sale comune viene usato per le materie plastiche, per fare i detersivi; il 97% di tutta la produzione di sale è per l’industria, non per scopi alimentari. Ecco perchè è raffinato, perchè serve all’industria. E’quindi  un prodotto commerciale, non è pensato per la nostra salute. Il sale rosa invece è puro, ricco degli oligoelementi che il nostro corpo chiede, è una giusta combinazione di componenti ed è l’ ideale per il nostro benessere.


Posted in Notizie sul sale | Leave a comment

Rotolo di Pollo in doppia crosta al Sale Rosa

 

Questa ricetta è abbastanza laboriosa ed è composta da più fasi. Prendetevi dunque il tempo necessario a far riposare impasto e ripieno e il risultato sarà garantito.


Ingredienti: -un pollo intero con pelle, aperto e disossato

- un rotolo di pasta sfoglia pronta

-50 gr di burro

- sale rosa dell’Himalaya grosso

- strutto

- aromi vari (rosmarino, salvia, Worcester, pepe)

- per la pasta pane: 250 gr di farina per pane e pizza; 150 gr di acqua; 1/2 cucchiaio di sale rosa macinato fino; 1/2 cucchiaio di zucchero; 7 gr di lievito di birra. Preparazione: sciogliere il lievito in acqua tiepida con lo zucchero. Aggiungere gli altri ingredienti e far riposare al caldo l’impasto per un’ora.

 

Preparazione: stendere il pollo aperto e condirlo dalla parte interna con un leggero velo di strutto, sale rosa macinato grosso, qualche goccia di Worcester, un po’ di pepe macinato, qualche foglia di salvia e rosmarino. Arrotolarlo e legarlo delicatamente, quindi coprirlo con un filo d’olio e aromi e dare una prima cottura in forno a 160° per 15-20 minuti. Lasciarlo raffreddare.

Prendere la pasta sfoglia e con l’aiuto di una impastatrice (o un frullino da cucina munito di appositi ganci) unirvi 50 gr di burro e aggiungere metà del suo peso di pasta pane. Amalgamare bene l’impasto e far lievitare per un’ora in un luogo asciutto e a temperatura costante.

Stendere l’impasto lievitato, porre il pollo in una estremità nel senso della larghezza e arrotolare il tutto, avendo cura che la chiusura finale sia sotto il pollo. Forare lateralmente con una forchettta. Spennellare sopra un po’ di tuorlo d’uovo ed eseguire dei tagli obliqui nell’impasto. Quindi condire con del sale rosa grosso e un trito di aromi. Cuocere in forno per 30 minuti a 200°C.

 

Risultato: Si avrà l’impressione di avere una calda e fragrante pagnotta di pane al sale rosa. Una volta cotto, lasciate raffreddare per qualche minuto e tagliate il rotolo a  fette, servendo la carne con la sua crosta di pane.

 

 

Posted in Ricette con il Sale Rosa | Leave a comment

Roast beef in crosta di Sale Rosa


Oggi vi propongo una ricetta non molto semplice ma di sicuro impatto visivo e gustativo: Roast beef in crosta di Sale Rosa. Buon appetito!

Ingredienti:   -Puntina di manzo

-1 kg Sale Rosa dell’Himalaya

-aromi vari

-olio extravergine d’oliva

 

 







Preparazione: Prendere una puntina di manzo e sgrassarla accuratamente nella parte esterna. Massaggiarla in tutti i lati con aromi a piacimento (generalmente si usano rosmarino, timo, pepe, ma ognuno può fare a proprio gusto). Unire il Sale Rosa macinato grosso (la quantità dipenderà dalla grandezza della carne) con olio extravergine d’oliva, 2 gocce di Worchester, 1 goccia di Tabasco e ricoprire abbondantemente con questa mistura tutta la carne, sotto e soprattutto sopra.

Infornare a 160° per 20 minuti (se la carne supera il chilo di peso, la regola è di lasciarla in forno 20 minuti per ogni kg)

Lasciare raffreddare, rimuovere la crosta di sale, tagliare finemente e servire.

 

Il risultato: ne uscirà una carne cotta fuori, rosata al centro, salata al punto giusto: se ben fatto, il roast beef assorbirà solamente il sale necessario.

 

 

 

Posted in Ricette con il Sale Rosa | Leave a comment

Sali dal mondo


Riporto un estratto della trasmissione “Alle falde del Kilimangiaro”, condotta da Licia Colò su RaiTre. Nella puntata del 29 aprile 2007  fa un approfondimento sui principali tipi di sale del mondo e ovviamente non poteva mancare il Sale Rosa dell’Himalaya.

Lacio l’intero servizio, credo che a molti potrà interessare. Si parla in modo più approfondito del Sale Rosa a partire dal minuto 4:50”. Buona visione!



Posted in Notizie sul sale | Leave a comment